Il lupo

Bernard Marillier

Collana Biblioteca dei simboli

  • Pubblicazione: 27 giugno 2019
  • Pagine: 232
  • Illustrazioni: in b/n nel testo + inserto a colori
  • Formato: 14x21
  • ISBN: 9788833360980
  • Traduzione: Lucilla Congiu
VERSIONE CARTACEA
  • prezzo: € 19,50
    - Sconto 5%: € 18,53
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €

Il libro

Dal lupo delle pitture parietali preistoriche al Upuaut egiziano, dal Fenrir germanico al «lupo blu» dei mongoli, dalla Lupa capitolina e dal «frate lupo» caro a Francesco d’Assisi alla «Bestia del Gévaudan» e al lupo delle fiabe, l’interesse per questo animale accompagna l’uomo da migliaia di anni, anche se assume forme e segni diversi (anche opposti).

In questo saggio accattivante, Bernard Marillier analizza le valenze simboliche del lupo in tutte le sue molteplici espressioni mitiche, storiche e letterarie, spaziando dall’epica nordica, soprattutto scandinava, al mito greco e latino, dal folklore europeo all’epopea cinese, mongola e turca, passando per la licantropia, la fiaba, la lessicologia (dai proverbi ai toponimi) e approdando infine all’alchimia e all’araldica.

«Animale della luce» in grado di conoscere «le vie del Cielo e della Terra » per i pagani, il lupo fu concepito dal cristianesimo come una creatura demoniaca, simbolo di dissolutezza, malvagità e delle forze ostili alla fede. Per questo divenne l’animale feticcio dei maghi e degli stregoni, che potevano assumerne la forma e comprenderne il linguaggio. Da allora è il «grosso lupo cattivo » delle leggende e delle favole raccontate nelle nostre campagne e nella letteratura infantile.

Nella stessa collana

L'albero Roger Parisot

L'albero

Il labirinto Alberto Cesare Ambesi

Il labirinto

Summa Symbolica II vol. 1 Giovanni Francesco Carpeoro

Summa Symbolica II vol. 1